Rio Marina - La storia del porto

Il porto deve la sua nascita allo sfruttamento delle miniere ferrifere dell’Elba; infatti fu il più sfruttato per l’imbarco di quasi tutti i minerali di ferro elbani. Nel 1878 era costituito da una spiaggia, da una banchina d’approdo lunga 90 mt. e da due pontili in legno per il caricamento dei minerali. La banchina fu poi allungata nel 1907 di 200 mt. e nel tratto di costa presso Rio Marina vennero realizzati altri punti d’imbarco del ferro, provvisti di pontili e collegati alle miniere con teleferiche e ferrovie.
Nel dopoguerra, a causa dell’incerta sorte del rinnovo delle concessioni minerarie, l’attività estrattiva andò via via riducendosi e i pontili più vecchi furono progressivamente abbandonati.
Il principale pontile fu risistemato negli anni Ottanta, però dopo pochi anni nelle miniere elbane cessò ogni attività estrattiva.